This website works best with JavaScript enabled

Scuola Primaria

Area Insegnanti 

Scuola Primaria Insegnanti

Area Genitori 

Scuola Primaria Genitori

Partner 

Lingua 

itzh-CNenfrderoes

Link Sponsorizzati 

Client Area | Login 

Chi Siamo 

SCUOLA PRIMARIA . NET è il sito in cui trovare materiale per la Scuola Primaria, schede e l'elenco completo delle scuole primarie d'Italia, utile per insegnanti e genitori.

Scuola Primaria . NET

I Nostri Siti 

Ricerca per Categoria 

Chi c'è Online? 

Abbiamo 230 visitatori e nessun utente online

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Continuando a navigare su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookies al fine di assicurare il giusto comfort alla tua visita e realizzare statistiche. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Sito Web conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere via e-mail la notifica di pubblicazione di un post.

Tale segnalazione sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità e notizie inerenti ai contenuti del sito stesso.
Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione dell'indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.

Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito.

Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Sito; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista.

In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 . 
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Francesco Cherubini Cia A. Diaz, 41, Prezzo (TN). mail: info@scuola-primaria.net.

Cookies

I “cookies” sono delle informazioni che vengono trasferite sull’hard disk del computer dell’utente da un sito web.

Non si tratta di programmi, ma di piccoli file di testo che consentono ai siti web di memorizzare le informazioni sulla navigazione effettuata dall'utente e di rendere tali informazioni accessibili nel corso della navigazione sul web ad opera di altri siti che utilizzino questo strumenti.
La maggior parte dei siti web utilizza i cookie poiché fanno parte degli strumenti in grado di migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. I cookie permettono ai siti web di offrire servizi personalizzati (per esempio, ricordare un accesso, conservare i prodotti nel carrello o mostrare contenuti importanti).

Ci sono diversi tipi di cookie: i cookie temporanei (o cookie di sessione) che si cancellano automaticamente con la chiusura del browser e i cookie permanenti che non vengono cancellati ma restano finché non vengono appositamente cancellati o fino alla data di scadenza definita dal sito stesso.
La maggior parte dei browser accetta i cookie automaticamente; l’utente, tuttavia, può disattivare i cookie dal proprio browser, ma in tal caso occorre ricordare che si potrebbero perdere molte funzioni necessarie per un corretto funzionamento del sito web.

Quanto ai cookies in concreto utilizzati in questo sito, essi sono limitati a quelli normalmente definiti come “Cookie strettamente necessari”, in quanto essenziali per la navigazione dell’utente nel sito web e per l’utilizzo delle sue funzionalità come l’accesso ad aree protette del sito e senza i quali i servizi richiesti dall’utente, come fare un acquisto, non possono essere forniti, ed a quelli noti come Targeting Cookie o Cookie di pubblicità, che, diversamente dai primi, vengono utilizzati per inviare annunci mirati all’utente in base ai suoi interessi. Sono anche utilizzati per limitare il numero di volte in cui l’utente visualizza una pubblicità e per valutare l’efficacia della campagna pubblicitaria. I cookie memorizzano il sito web visitato dall’utente e tale informazione viene condivisa con terze parti quali gli inserzionisti.
I browser più comunemente in uso consentono comunque la disabilitazione anche di questo genere di cookies.

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

 

 

INFORMATIVA ESTESA SULL'UTILIZZO DI COOKIES NEL SITO scuola-primaria.net

Durante la navigazione sul sito scuola-primaria.net possono essere registrate nel computer dell'utente alcune informazioni sotto forma di Cookies. scuola-primaria.net fa uso esclusivamente di cookies di tipo "tecnico", così come definiti dal provvedimento del Garante per la Privacy dell'8 maggio 2014 e pertanto, relativamente a questi, non è soggetto all'obbligo di informativa da esso previsto, poiché si tratta di informazioni esclusivamente funzionali alla fruizione delle caratteristiche del sito stesso.

Durante la navigazione su scuola-primaria.net possono però essere presentate all'utente inserzioni pubblicitarie provenienti dal circuito Google Adsense. Tali inserzioni si avvalgono invece di cookies definiti "di terze parti" e possono registrare sui server di Google alcune informazioni circa le abitudini e le preferenze di consumo degli utenti. L'onere di ricevere il consenso in merito ai cookies di terze parti ricade sulle terze parti stesse, come chiarito nelle FAQ del Garante.

Qualora desiderassi essere informato sulla natura dei cookies di terze parti presenti su scuola-primaria.net e sulla possibilità  di optare per la loro disattivazione dovrai pertanto consultare il linkhttp://www.google.com/policies/technologies/ads/


A titolo di completezza, desideriamo comunque informarti del fatto che puoi operare una scelta preventiva attraverso le impostazioni del tuo browser o di altri software di Internet Security. Tale operazione può tuttavia inficiare il modo con cui si è in grado di interagire con il nostro sito così come altri siti web, comportando l'impossibilità  di accedere a determinati servizi.

Per ulteriori dettagli tecnici in merito puoi consultare le risorse di assistenza dei browser più diffusi:

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( “Google”) . Google Analytics utilizza dei “cookies” , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito.

Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito web ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti.

Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di internet.

Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google.

Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l’elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en.

Mercoledì, 22 Agosto 2012 19:40

Il linguaggio

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Il linguaggio è una capacità mentale e cognitiva che consiste nella facoltà che ciascun individuo ha di apprendere, e poi di usare, la lingua o le lingue a cui è esposto. La lingua è un sistema di comunicazione basato su simboli, in cui la relazione tra piano dell’espressione (la parola) e piano del contenuto (un’idea, un’informazione, un’emozione,…) è arbitraria, cioè non implica alcun rapporto di somiglianza, ed è convenzionale, ovvero è frutto di un accordo sociale all’interno di un gruppo, che ne condivide le regole di applicazione e d’uso.

Comunicare è un’esigenza naturale di ogni essere vivente, è base delle relazioni sociali di un gruppo. Ciò che caratterizza la comunicazione è l’intenzionalità di un emittente di trasmettere informazione a un destinatario per mezzo della condivisione di un codice.La specie umana usa la lingua, cioè un sistema in cui l’informazione è codificata in modo simbolico, per comunicare, ma esiste anche la possibilità di non adoperare il linguaggio. Pensiamo ai gesti che usiamo durante uno scambio verbale che ci consentono di aggiungere, rafforzare il significato delle nostre parole, oppure alle espressioni del volto, degli occhi con le quali facciamo trasparire le nostre emozioni. Inoltre, la comunicazione mediante uso di simboli non è prerogativa esclusiva dell’uomo. Molte specie animali comunicano con sistemi anche molto complessi, pensiamo alla “danza delle api”, ma non possiamo dire che presentino delle capacità linguistiche. Il linguaggio è importante per la comunicazione, ma le due capacità non si identificano e non vanno confuse.Ciò che rende speciale la lingua umana, tanto da differenziarla dai diversi e molteplici sistemi comunicativi simbolici umani e non, è la sua produttività e creatività. Il sistema linguistico consente di comporre un numero pressoché infinito di messaggi combinando, sulla base di regole specifiche, un numero ristretto di elementi. Questa possibilità combinatoria si attua su due livelli: un livello è costituito da unità minime prive di significato, i suoni, che combinandosi tra di loro danno luogo a unità di livello superiore dotate di significato: le parole. I parlanti di una lingua conoscono un numero limitato di parole (il lessico) e un numero limitato di regole (la sintassi), ma sono in grado di applicare queste regole per ordinare le parole in modo da generare un numero infinito di sequenze o frasi. Queste combinazioni ci permettono di dire e capire idee, pensieri, emozioni di complessità illimitata.Sono stati identificati diversi livelli in cui il sistema linguistico è strutturato e per ciascuno di essi vi sono regole differenti e diverse unità di analisi. Le componenti del linguaggio sono quattro: fonologia, sintassi, semantica e pragmatica. 

La fonetica e la fonologia

Sono le discipline che si occupano dei suoni linguistici. Mentre la fonetica è lo studio dei suoni linguistici intesi come eventi fisici (i foni), la fonologia è lo studio delle rappresentazioni astratte, dell’aspetto mentale dei suoni linguistici (i fonemi). La fonologia si occupa della competenza che un parlante ha del sistema dei suoni che permette di trasmettere significato. Il fonema è la più piccola unità sonora a cui i parlanti attribuiscono un valore distintivo, ovvero, la cui funzione è quella di distinguere una parola da un’altra (ad esempio, pane, cane, rane,…). I suoni che risultano rilevanti per formare e distinguere le parole di una lingua vanno a costituire il repertorio fonemico di quella lingua. La fonologia si occupa di studiare anche il modo in cui i segmenti di una lingua si possono combinare per formare le sillabe. (Vedi la sezione Guide, Le strutture del linguaggio: un’introduzione alla fonologia)

La semantica

Studia gli aspetti della lingua relativi al significato delle parole (semantica lessicale) e delle frasi (semantica proposizionale). Il lessico è uno degli ambiti in cui si esplica la semantica e può essere definito come l’insieme delle parole per mezzo delle quali i membri di una comunità linguistica comunicano tra di loro. Può continuamente arricchirsi, nella misura in cui si trovano nuovi modi per esprimere significati. Quando riconosciamo una parola estraiamo dal lessico molte informazioni: ad esempio, se la parola è un nome, un verbo o un aggettivo; se il nome è femminile; il suo significato e le sue caratteristiche fonetiche (Vedi nel Dizionario, Lessico mentale). 

La grammatica si divide in morfologia e sintassi.

La morfologia

La morfologia studia come sono fatte le parole, i principi e le regole che consentono di modificare la loro forma e significato. L’unità di analisi della morfologia è il morfema, cioè la sequenza minima di fonemi dotata di significato. Una parola è il risultato della combinazione di più morfemi (anche se, in qualche caso, la parola coincide con un unico morfema, si pensi, ad esempio, alle parole e, ma, il,…). I morfemi possono far parte della morfologia libera o della morfologia legata. La morfologia libera comprende quell’insieme di elementi grammaticali (funtori) che possono essere separati dagli elementi lessicali e vengono elencati distintamente nella grammatica (articoli, preposizioni semplici e articolate, pronomi, congiunzioni e connettivi). La morfologia legata è costituita da tutti quei morfemi che non possono essere separati dagli elementi lessicali cui si accompagnano (le flessioni dei verbi: tempo, modo, persona e numero; le flessioni dei nomi e degli aggettivi: numero e genere; i morfemi della morfologia derivativa che marcano l’appartenenza delle parole, ad esempio, bianco/imbiancare, o consentono di modulare il significato, ad esempio, giornale/giornalino). 

La sintassi

E’ l’insieme delle regole che governano il modo in cui le parole sono combinate per formare una frase possibile in una data lingua. La sintassi dell’italiano contiene principi che spiegano perché una frase come “Paola mangia la torta” è corretta, mentre “Paola torta la mangia” non è una frase grammaticalmente accettata. Le regole della sintassi permettono il corretto ordinamento delle parole nella frase e possiedono un’organizzazione gerarchica. Sulla base di tre semplici principi, un numero finito di elementi lessicali può essere combinato in diverse proposizioni e queste stesse proposizioni possono costituire delle frasi: 1) le frasi consistono in una proposizione nominale più una proposizione verbale; 2) la proposizione nominale consiste in un articolo più un nome ed un aggettivo facoltativo o in un’intera frase relativa e svolge la funzione di soggetto della frase; 3) le proposizioni verbali consistono in un verbo con vari complementi. E’ la sintassi che dota il sistema linguistico della sua fondamentale proprietà, la produttività. Le lingue variano moltissimo a seconda di quanto fanno affidamento sulla morfologia o sulla sintassi per esprimere significati diversi. Ad esempio, l’inglese, diversamente dall’italiano, usa l’ordine delle parole, e molto poco la morfologia flessiva, come indizio regolare e affidabile del significato di una frase.

La pragmatica

Studia i meccanismi che permettono a parlanti e ascoltatori di risolvere le ambiguità, interpretare il linguaggio nel contesto verbale e non verbale. La conoscenza del linguaggio implica la capacità di utilizzarlo e di modularlo in funzione di differenti interlocutori e delle consuetudini dell’ambiente sociale.

Letto 1564 volte Ultima modifica il Sabato, 01 Dicembre 2012 16:59

Articoli Correlati 

Newsletter 

#fc3424 #5835a1 #1975f2 #2fc86b #f_syc9 #eef77 #020614063440