Lingua

    itzh-CNenfrderoes

    Client Area | Login

    Chi Siamo

    SCUOLA PRIMARIA . NET è il sito in cui trovare materiale per la Scuola Primaria, schede e l'elenco completo delle scuole primarie d'Italia, utile per insegnanti e genitori.

    Scuola Primaria . NET

    Ricerca per Categoria

    NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

    Continuando a navigare su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookies al fine di assicurare il giusto comfort alla tua visita e realizzare statistiche. Per saperne di piu'

    Approvo

    Dati di navigazione

    I sistemi informatici preposti al funzionamento dei siti acquisiscono automaticamente alcune informazioni - ad es. indirizzo IP, indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta e altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico del Cliente/Utente - che per loro natura potrebbero, mediante associazioni ed elaborazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare il Cliente/Utente visitatore. Questi dati sono anonimi e vengono utilizzati solo per informazioni di tipo statistico (quindi sono anonimi) e per controllare il corretto funzionamento dei SITI.

    I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati.

Il sito utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies" che sono file di testo che vengono depositati sul Vostro computer per consentire di analizzare come gli utenti utilizzano i siti. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo dei siti da parte Vostra (compreso il Vostro indirizzo IP) verranno trasmesse a, e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare ed esaminare il Vostro utilizzo dei siti, compilare report sulle attività dei siti e fornire altri servizi relativi alle attività dei siti e all'utilizzo di Internet.

    Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. I dati saranno trattati in forma anonima e Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma ciò potrebbe impedirvi di utilizzare tutte le funzionalità del sito. Google Analytics è un servizio di Google Inc. 1600 Amphitheatre Parkway - Mountain View CA 94043, USA.Ulteriori informazioni sulla privacy policy di Google Analytics sono reperibili ai seguenti indirizzi:

    http://www.google.com/policies/technologies/ads/
    http://www.google.com/analytics/terms/it.html
    http://www.google.com/policies/privacy/
    Se invece si desidera disattivare durante la propria navigazione Google Analytics si può SCARICARE QUI il componente per farlo.

    Note Legali - Disclaimer

    Scuola Primaria . NET raccoglie e utilizza i dati personali dei propri utenti secondo le norme del Decreto Legislativo n. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") Titolare del trattamento è Scuola Primaria . NET con sede in via A. Diaz, 41 38085 Prezzo (TN). La raccolta dei dati può avvenire tramite il sito www.scuola-Primaria.net, www.scuola-primaria.net, www.vacanzebambini.net (e relativi sottodomini corrispondenti al network)

    I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questo sito nonchè i link ad altri siti presenti sul web hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità. Non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall'impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l'accesso o l'uso del materiale contenuto in altri siti. Non si garantisce l'accuratezza e l'integrità delle informazioni riportate e pertanto si declina ogni responsabilità per eventuali problemi o danni causati da errori o omissioni, anche nel caso tali errori o omissioni risultino da negligenza, caso fortuito o altra causa. Le risposte che vengono fornite gratuitamente via mail o con altro mezzo ai visitatori di questo sito non sono consulenze e non ci si assume alcuna responsabilità per le stesse.

    La navigazione sul sito è completamente gratuita ed ogni informazione e relazione scambiata tra il titolare del sito ed i navigatori avviene senza scopo di lucro ed al di fuori di ogni attività commerciale o professionale. Il contenuto del sito è tutelato da copyright e può essere liberamente stampato ed utilizzato solo per uso personale e non commerciale. L'utente prende atto che la navigazione nel sito avviene a suo esclusivo rischio. Né il titolare del sito, né altri soggetti che hanno collaborato nella creazione, produzione o immissione in rete dello stesso saranno responsabili per qualunque danno derivante dalla navigazione, comprese le operazioni di downloading, l'utilizzo di materiali scaricati, i problemi di trasmissione, errori, omissioni, inesattezze di qualsiasi tipo, interruzioni o ritardi, virus o altro. Il titolare del sito declina ogni responsabilità in merito al contenuto dei siti collegati tramite link, o in altra forma, al loro mancato aggiornamento o ad altri danni che possono verificarsi all'utente dalla navigazione sugli stessi. I titolari dei siti linkati che non gradissero il rinvio possono segnalarlo e saranno immediatamente rimossi.

    Per ogni eventuale lite che insorgesse in merito all'accesso o all'uso del sito, o in relazione al download o all'uso del materiale inviato, o a qualsiasi altro titolo, tra il navigatore ed il titolare del sito o altri soggetti che hanno collaborato, collaborano o collaboreranno alla realizzazione e alla gestione dello stesso, l'utente accetta la giurisdizione dello stato italiano ed, in ogni caso, l'applicazione della legge italiana in vigore al momento della lite, indipendentemente dal proprio domicilio o dalla propria sede. Tutte le attività poste in essere tramite il sito si intendono verificatesi in Italia.

    Privacy - Tutela dei dati personali 

    I dati sono raccolti ed utilizzati in conformità al Decreto Legislativo n.196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali").

    Ai sensi dell'articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali Scuola Primaria . NET informa che:
    I dati di registrazione forniti dagli utenti sono raccolti ed utilizzati da Scuola Primaria . NET, anche mediante strumenti e procedure informatiche, per le seguenti finalità:

    1. erogazione e gestione del servizio;
    2. informazione commerciale, marketing, invio di materiale pubblicitario relativo a prodotti e servizi di Scuola Primaria . NET, ovvero di terzi inserzionisti pubblicitari;
    3. rilevazione della qualità dei servizi e del grado di soddisfazione degli utenti.

    Alcuni dati potranno essere comunicati da Scuola Primaria . NET a terzi soggetti, con i quali Scuola Primaria . NET abbia stipulato accordi di partnership, con il solo obiettivo di erogare i servizi offerti. Tale comunicazione può riguardare anche obiettivi commerciali.
    Scuola Primaria . NET ha la facoltà di inviare i propri cookies sul computer dell'utente. La disabilitazione della ricezione del cookie da parte dell'utente non garantirà la corretta erogazione dei servizi offerti.
    Scuola Primaria . NET consente inoltre ai suoi inserzionisti di inviare i loro cookies sul computer dell'utente e di accedervi. L'utilizzo dei propri cookies da parte di altre società partner di Scuola Primaria . NET è tuttavia soggetto esclusivamente alle loro rispettive politiche in materia di privacy, e non al presente documento. In particolare:

    1. per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono dell'utente) sulle visite dell'utente a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarlo.  

    Gli inserzionisti presenti sulle pagine Scuola Primaria . NET non hanno accesso ai cookies di Scuola Primaria . NET.
    Potranno essere richiesti chiarimenti nella sezione contatti del sito principale Scuola Primaria . NET
    L'articolo 7 del Codice in materia di protezione dei dati personali conferisce all'utente la possibilità di:

    1. ottenere dal Titolare del trattamento la conferma dell'esistenza o meno di propri dati personali;
    2. di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge;
    3. l'aggiornamento, la rettificazione o l'integrazione dei dati;
    4. di opporsi al trattamento, per motivi legittimi, ai trattamenti finalizzati al marketing e all'informazione commerciale.
    5. Per far valere tali diritti, l'Utente può rivolgersi direttamente ad Scuola Primaria . NET.

    CONSERVAZIONE DEI DATI

    Scuola Primaria . NET raccoglie e conserva le informazioni degli utenti in un database. Ciò permette al sistema di riconoscere le sue impostazioni personali al fine di una migliore erogazione dei servizi.
    In ogni momento l'utente può richiedere la cancellazione del suo account. La cancellazione avverrà nei tempi tecnici necessari per soddisfare la richiesta.
    I dati degli utenti possono essere conservati su copie di back-up anche dopo la richiesta della cancellazione.

    SERVIZI ESTERNI

    INTERAZIONE CON SOCIAL

    Nel sito sono presenti pulsanti e campi di integrazione con alcuni Social (Twitter, Google Facebook).
    Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine dell’Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network.
    Attraverso l’interazione con tali social network, è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

    Social Tweeter sono servizi di interazione con il social network Tweeter, forniti da Tweeter Dati personali raccolti: Cookie e Dati di navigazione ed utilizzo. Luogo del Trattamento: USA – Privacy Policy.

    Sociali Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di navigazione ed utilizzo. Luogo del Trattamento: USA – Privacy Policy

    Social Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Faebookr Dati personali raccolti: Cookie e Dati di navigazione ed utilizzo. Luogo del Trattamento: USA – Privacy Policy.

     
    Modifiche alle presenti politiche sulla privacy 

    Scuola Primaria . NET si riserva il diritto di modificare il presente documento. Le modifiche saranno comunicate tramite avvisi sui siti di Scuola Primaria . NET.

    Privacy Policy

    Chi c'è Online?

    Abbiamo 87 visitatori e nessun utente online

    Mercoledì, 17 Luglio 2013 21:41

    Come scegliere la scuola?

    Scritto da
    Vota questo articolo
    (3 Voti)
    LA SCELTA DELLA SCUOLA: E SE FOSSE SPERIMENTALE? La scelta della scuola per il proprio figlio\a è una responsabilità che spesso ci sentiamo pesare sulle spalle. Le scuole statali spesso non riescono a far fronte alle iscrizioni, a causa dei criteri di scelta per la formazione delle classi: stradario, residenza nel comune, fratelli che già frequentano…allora ecco che sorgono o meglio vengono riscoperti gli istituti “alternativi”.

    Sono scuole che reinterpretano programmi e metodi tradizionali.

    Nel nostro paese sono più di 150,tutte riconosciute ed il numero è in crescita.

    Nel settembre 2013 ad esempio a Milano apriranno un nido multilingue e un agriasilo.

    SPERIMENTARE? PERCHE’?

    L’uso eccessivo del linguaggio per la trasmissione della conoscenza produce negli allievi un inaridimento della realtà ed un impoverimento dell’esperienza.

    Di conseguenza, gli studenti fanno fatica a rimanere sui banchi per tante ore, si distraggono, non seguono più le lezioni e spesso creano anche notevoli problemi di disciplina. La scuola dovrebbe tenere maggiormente in considerazione il modo di conoscere la realtà dei suoi allievi e le loro necessità di esperienze dirette, di gioco e di espressione.

    Una scuola che tenga gli studenti sui banchi per molte ore, vietando loro ogni possibilità di divertimento e di espressione, è destinata a entrare in conflitto con loro.

    Molti studenti assumeranno atteggiamenti indisciplinati, di mancanza di collaborazione e di rifiuto della scuola.

    L'introduzione di lezioni che concedano spazi ad attività pratiche, al gioco e all'espressione della vitalità degli alunni, cioè che sperimenti nuove strategie,  ha la capacità di trasformare i rapporti fra la scuola e gli allievi, come dimostrato dalle esperienze di pedagogia speciale.

    Il divertimento provato durante le lezioni sperimentali e quelle espressive si riflette sotto forma di una diversa percezione della scuola e di una crescita delle motivazioni a seguire le lezioni, vengono in classe più volentieri e meglio disposti ad ascoltare le lezioni.

    Non si deve neppure credere che se una lezione è divertente non possa essere anche istruttiva.

    Non solo può essere altamente istruttiva, ma normalmente rafforza anche la memorizzazione delle lezioni teoriche.

    Questo è particolarmente valido per le lezioni di carattere scientifico, che spesso risultano di difficile comprensione se spiegate in modo astratto.

    Anche le attività sperimentali vengono percepite come divertenti e anch'esse sono utili per migliorare le relazioni fra gli studenti e la scuola.

    I metodi che si usano nelle attività scientifiche e sperimentali si ripercuotono anche nel pensiero che diviene più razionale e più attento nella formulazione delle affermazioni.

    DI COSA SI TRATTA

    In Italia le scuole sperimentali (circa sessanta al nord e quasi un centinaio al centro sud), quelle più rinomate sono quella steineriana e la Montessori  che vantano decenni di esperienza.

    Visto che dal 2000 vige l’autonomia scolastica nuovi progetti  prendono vita con l’obiettivo dell’innovazione mentre le linee guida del ministeri restano obbligatorie: obiettivi didattici, traguardi di competenze..

    Per quando riguarda le tariffe farne una media è impossibile, sono troppo diversificate, anche perché il ministero non le ha mai monitorate.

    In quelli comunali la retta riguarda solo la mensa e dipende dal reddito familiare che si dichiara con l’ISEE, che viene redatto o dai comuni stessi o dai CAFF.

    Per asili e nidi privati, c’è stato un aumento del 20-30 % rispetto alle tariffe precedenti che in media costavano circa 500 euro mensili.

    Per le primarie e secondarie private ci si aggira sui 3000 euro annui ad esempio per la steineriana.

    A CHE ETA’ LE LINGUE STRANIERE?

    Si tende negli ultimi anni ad introdurre la lingua straniera nella primissima infanzia.

    “ E’ dimostrato che i piccoli apprendono parole straniere attraverso canzoni  e giochi, così un bambino diviene bilingue in modo spontaneo e ne avrà benefici futuri” come dice la nota pedagogista Viganò ( citazione da Donna Moderna numero 23). Bisogna stare attenti però a non diminuire le ore della lingua madre a scapito di lacune che resteranno nel tempo a favore di queste lingue aggiuntive.

    COMPAIONO LE NUOVE TECNOLOGIE

    Sui muri compaiono lavagne luminose LIM, si parla non di libri ma di tablet, libri in formato digitale…questo stimola la creatività allarga in modo esponenziale le possibilità di ricerca; bisogna sempre stare attenti a non perdere abilità e capacità di base come scrivere con una grafia leggibile e fluida e senza errori di ortografia.

    La cosa migliore è utilizzare in modo parallelo entrambi gli approcci sia quello tradizionale che quello innovativo.

    COME SCEGLIERE?

    Innovazione vuol dire nuove offerte formative maggiori possibilità future, ma questo mondo così dorato può nascondere difficoltà di inserimento nei gruppi di lavoro e nella vita futura dove non sempre le cose funzionano al meglio. I ragazzi devono imparare a risolvere i disagi a trovare da sili strategie di azione. La parola d’ordine è INFORMAZIONE.

    Partecipare agli OPEN DAY per visitare la scuola ed ascoltarne l’offerta formativa.

    Valutare ogni alternativa cercando di non farci influenzare dalle nostre aspettative ma pensare solo alle attitudini di nostro figlio, al suo carattere alle sue esigenze, trovare una scuola dove possa stare bene.

     

    Letto 2099 volte

    Newsletter